Trattamenti per l’asma

I trattamenti per l’asma dipendono dall’età e dalla gravità della tua condizione. Poiché la gravità dell’asma può variare nel tempo, il trattamento deve essere adattato al singolo paziente e deve essere periodicamente riesaminato.

Ogni persona affetta da asma (adulti, adolescenti e bambini di sei anni o più) dovrebbe ricevere una prescrizione di farmaci per l’asma contenenti corticosteroidi inalatori (ICS) per ridurre il rischio di attacchi gravi.

Ogni paziente asmatico dovrebbe inoltre ricevere un piano d’azione scritto  personalizzato per l’asma che spiega dettagliatamente il tipo di farmaci di fondo e al bisogno da utilizzare, con quale frequenza e come modificare i farmaci in caso di attacco.

I farmaci di fondo o di mantenimento (controller) mantengono sotto controllo la tua asma riducendo l’infiammazione nei polmoni e vengono quindi utilizzati per prevenire attacchi e limitazioni del flusso d’aria. Essi includono ICS con o senza agonisti beta a lunga durata d’azione (LABA). La terapia di fondo corretta previene gli attacchi, riduce la necessità di farmaci al bisogno (reliever) e, soprattutto, minimizza o elimina il rischio di attacchi gravi che potrebbero richiedere l’uso di corticosteroidi orali (OCS), riducendo così al minimo possibili effetti collaterali gravi.

I farmaci al bisogno vengono utilizzati secondo necessità per i sintomi quotidiani e durante un attacco per aprire le vie respiratorie nei polmoni. Questi possono essere una combinazione di ICS a basso dosaggio e formoterolo (un particolare agonista beta a lunga durata d’azione ad azione rapida) o puó essere un agonista beta a breve durata d’azione (SABA).

I pazienti con asma lieve possono ricevere budesonide-formoterolo a basso dosaggio per l’uso secondo necessità, senza alcun controller giornaliero. Ciò riduce il rischio di attacchi gravi rispetto all’uso di unicamente un SABA. I pazienti con asma lieve che non hanno accesso a budesonide-formoterolo per l’uso secondo necessità e a cui viene prescritto un alleviatore SABA dovrebbero assumere ICS a basso dosaggio ogni volta che usano l’alleviatore SABA, per ridurre il rischio di attacchi rispetto all’uso di unicamente un SABA.

Informazioni sui trattamenti per l’asma: azione ed effetto

Farmaci di mantenimento

Corticosteroidi inalatori (ICS): Sono farmaci antinfiammatori utilizzati per il controllo a lungo termine dell’asma. Riducono infiammazione e restringimento delle vie respiratorie, controllano i sintomi, migliorano la funzione polmonare e riducono il rischio di attacchi gravi e di morte per asma. Questi farmaci inizieranno a migliorare la tua asma entro ore o giorni, e la tua asma potrebbe continuare a migliorare per diversi mesi dopo l’inizio del trattamento.

ICS in combinazione con agonisti beta a lunga durata d’azione (LABA): l’uso combinato di ICS con un broncodilatatore a lunga durata d’azione aiuta a ridurre i sintomi asmatici e il rischio di attacchi rispetto a una dose più elevata di ICS. I LABA devono essere assunti solo in combinazione con un ICS, poiché se utilizzati da soli, possono aumentare il rischio di attacchi asmatici gravi. Esistono due tipi di combinazioni ICS-LABA: ICS combinato con formoterolo e ICS combinato con altri LABA come salmeterolo o vilanterolo.

Farmaci di emergenza

Agonisti beta ad azione breve (SABA): Farmaci reliever che aprono i polmoni rilassando i muscoli delle vie respiratorie. Possono alleviare temporaneamente i sintomi asmatici. Iniziano a fare effetto entro pochi minuti e sono efficaci per quattro-sei ore. Non sono farmaci controller e non ti proteggono da un altro attacco asmatico. Infatti, l’uso frequente di SABA può aumentare il rischio di attacchi gravi e persino di morte.

Combinazione a basso dosaggio ICS-formoterolo: questa è una combinazione di ICS e formoterolo, un LABA con rapido insorgere d’azione. È un inalatore antinfiammatorio che allevia i sintomi rapidamente (o quasi quanto un SABA) e fornisce anche una bassa dose di farmaco antinfiammatorio per trattare l’infiammazione delle vie aeree.

Nei pazienti con asma lieve, il budesonide-formoterolo a basso dosaggio può essere usato secondo necessità da solo, senza alcun trattamento giornaliero controller regolare. Riduce il rischio di attacchi gravi rispetto all’uso solo di un SABA. Questo trattamento solo quando necessario è approvato per l’asma lieve in molti (ma non tutti) i paesi.

Per i pazienti a cui è stato prescritto il budesonide-formoterolo in combinazione, può anche essere utilizzato prima dell’esercizio o prima dell’esposizione agli allergeni.

Terapia di base e al bisogno con ICS-formoterolo: Per i pazienti con asma moderata o grave, l’ICS-formoterolo viene assunto sia come trattamento giornaliero di mantenimento regolare che come necessario per il sollievo dei sintomi. Questa è chiamata Terapia di Mantenimento (MART). Riduce il rischio di attacchi gravi rispetto all’uso di un alleviatore SABA. Il MART è stato approvato per il trattamento dell’asma in molti paesi per molti anni.

A tutti gli adulti, gli adolescenti e i bambini di età superiore ai sei anni dovrebbere essere prescritto un inalatore contenente ICS, per ridurre il rischio di attacchi gravi. Il trattamento dell’asma non dovrebbe essere effettuato solo con un farmaco di soccorso SABA, tranne in alcuni bambini piccoli.

Altri farmaci

Corticosteroidi orali (OCS): Simili agli ICS, i corticosteroidi orali riducono l’infiammazione nei polmoni, ma vengono utilizzati solo in caso di attacchi gravi a causa dei numerosi effetti collaterali gravi che possono causare. A volte vengono considerati per pazienti con asma grave non trattabile, ma solo come ultima opzione.

Antagonisti dei recettori dei leucotrieni (LTRA) come il montelukast: Farmaci antinfiammatori che possono essere utilizzati nell’asma lieve, ma sono meno efficaci rispetto agli ICS. Questi farmaci sono anche associati a un aumento del rischio di gravi cambiamenti nella salute mentale e nel comportamento, anche nei bambini; parlane con il tuo medico curante.

Terapie biologiche (per asma grave): Le terapie biologiche sono utilizzate per pazienti la cui asma non risponde a dosi elevate di ICS-LABA con buona aderenza e tecnica corretta. Mirano selettivamente alle componenti del sistema immunitario che causano l’infiammazione, quindi potrebbero non funzionare per tutti. Pertanto, è importante identificare il tipo di asma prima di decidere di passare a una terapia biologica.

Trattamento dell'asma: aumenta o diminuisci gradualmente!

Il trattamento dell’asma deve essere continuamente monitorato e adattato. Dopo la diagnosi, il medico suggerirà un trattamento iniziale. Entro due-tre mesi dall’inizio del trattamento di fondo, sarà necessario consultare il proprio operatore sanitario per valutare come stai rispondendo alla terapia. Le cure per l’asma potrebbero successivamente essere “aumentate” (step-up) o “diminuite” (step-down) gradualmente, il che significa che la dose e il tipo di farmaci di cui hai bisogno potrebbero essere aumentati o diminuiti a seconda di come il tuo corpo risponde al trattamento. È anche importante rivedere la tecnica di inalazione con l’aiuto di un operatore sanitario per assicurarsi di ricevere la giusta quantità di medicinale ad ogni inalazione.

Se l’asma è ben controllata, tu e il tuo medico potreste decidere di “ridurre” il trattamento, prendendo in considerazione anche le condizioni generali e ambientali. D’altra parte, se hai sintomi frequenti o attacchi e se senti che la tua medicina non ti sta aiutando quanto immaginavi nonostante l’assunzione regolare e con la corretta tecnica, potrebbe essere necessario “aumentare” il trattamento, ad esempio aumentando le dosi o cambiando il farmaco, oltre a intervenire su eventuali fattori di rischio.

L’asma è una condizione variabile, e le modifiche del trattamento possono includere:

  • Modifica quotidiana se ti viene prescritto un inalatore antinfiammatorio di fondo: devi sapere come regolare le dosi secondo necessità del tuo inalatore alleviatore antinfiammatorio (budesonide-formoterolo o beclometasone-formoterolo) in base ai tuoi sintomi. Chiedi al tuo medico quante inalazioni dovresti fare e qual è il numero massimo di dosi in un giorno se la tua asma sta peggiorando.
  • • Aumento temporaneo del farmaco di fondo (per 1-2 settimane) se il tuo reliever è un SABA e l’asma è peggiorato: devi sapere quando aumentare la dose di ICS di mantenimento per 1-2 settimane, ad esempio se c’è stato un peggioramento durante infezioni virali, allergie stagionali o esposizione agli allergeni.
  • Aumento sostenuto del farmaco di fondo (per almeno 2-3 mesi): devi sapaere quando il trattamento prescritto non riesce a controllare l’asma. Un controllo insoddisfacente potrebbe essere dovuto alla risposta individuale al trattamento, in tal caso il paziente dovrebbe informare il medico, che potrebbe proporre di cambiare o aumentare la terapia.

Per decidere il miglior trattamento per te, o per aiutare il tuo medico a capire quand’è il momento di cambiare trattamento, è utile che tu tenga un diario dell’asma giornaliero.

Trattamento per asma grave o difficile da trattare

Se hai un’asma grave o difficile da trattare nonostante dosi elevate di ICS-LABA, una corretta tecnica di inalazione e un’aderenza al trattamento, il tuo operatore sanitario dovrá esaminare altri fattori che potrebbero contribuire a un difficile controllo dell’asma.

Potrebbe anche valutare nuove opzioni di trattamento o aggiunte alla terapia che mirano a specifici meccanismi di infiammazione che non possono essere controllati con il trattamento standard. Per capire se alcuni trattamenti aggiuntivi possono essere utili per te, lo specialista esaminerà la tua storia clinica e potrebbe richiedere ulteriori esami per identificare se hai un tipo specifico di asma che potrebbe rispondere a questi trattamenti. L’obiettivo è migliorare il controllo dei sintomi, ridurre il rischio di esacerbazioni gravi e minimizzare l’uso di corticosteroidi orali che hanno molti e gravi effetti collaterali a lungo termine.

Gli effetti collaterali dei farmaci

I farmaci per l’asma dovrebbero essere assunti solo dopo consulto medico. È molto importante seguire attentamente le indicazioni del medico sulla dose da assumere e acquisire una buona tecnica di inalazione.

L’uso di corticosteroidi orali una volta all’anno o più aumenta il rischio di effetti collaterali come fragilità capillare con facili ecchimosi, aumento del rischio di osteoporosi, diabete, insufficienza cardiaca, cataratta e glaucoma. Possono anche aumentare gli effetti collaterali locali, come la candidosi orale e la voce rauca. Il rischio di candidosi orale può essere ridotto sciacquando la bocca e sputando dopo l’assunzione dell’inalatore.

Ogni effetto collaterale che sperimenti dovrebbe essere segnalato. Discuti con il medico e il farmacista di eventuali effetti collaterali che potresti riscontrare. Segnalando sospetti effetti collaterali, puoi contribuire alle indagini di farmacovigilanza, che porteranno a farmaci più sicuri per te e per la comunitá di pazienti.

Migliora e ottimizza la tecnica di inalazione del tuo inalatore per l'asma

Gli inalatori sono complesse combinazioni di farmaci e dispositivi, e i pazienti hanno bisogno di istruzioni su come utilizzarli. Usare correttamente il tuo inalatore è essenziale per garantire che i tuoi polmoni ricevano la quantità di medicinale necessaria ad ogni puff. Una tecnica di inalazione scorretta porta a un controllo insufficiente dell’asma, aumenta il rischio di attacchi asmatici gravi e comporta più effetti avversi.
Ecco quattro passaggi principali da seguire per utilizzare correttamente il tuo inalatore:

  1. SCEGLI
    • Il tuo operatore sanitario ti aiuterà a scegliere l’inalatore che meglio si adatta alle tue esigenze, tenendo conto dei farmaci per l’asma che ti servono, di quali dispositivi disponibili puoi utilizzare facilmente e correttamente, e del loro impatto ambientale.
    • Assicurati di poter utilizzare facilmente l’inalatore e che tu non sia limitato da fattori come l’artrite.
    • Per gli inalatori dosati a pressione (pMDI), l’uso di un distanziatore migliora la somministrazione e riduce i potenziali effetti collaterali.
    • Se hai bisogno di due farmaci diversi per la tua asma, ad esempio un broncodilatatore e un farmaco di base, è meglio avere lo stesso tipo di inalatore per ciascuno, se possibile, per ridurre la confusione sulla tecnica.
  2. CONTROLLA
    • Chiedi al tuo operatore sanitario di mostrarti come utilizzare correttamente il dispositivo.
    • Guarda video online per vedere come utilizzare il tuo inalatore.
    • Verifica la tua tecnica di inalazione con il tuo operatore sanitario ogni volta che ne hai l’opportunità. Mostragli come stai effettivamente usando l’inalatore.
  3. CORREGGI
    • Controlla la tua tecnica ripetutamente e presta attenzione ai passaggi in cui ti senti meno a tuo agio.
    • Ricontrolla frequentemente la tua tecnica di inalazione. Tra le 4 e le 6 settimane dopo la formazione iniziale, molte persone non avranno più una tecnica corretta con il loro inalatore, quindi, la formazione deve essere ripetuta frequentemente.
    • Il monitoraggio e i promemoria elettronici dell’inalatore possono migliorare la sua aderenza.
  4. CONFERMA
    • Non esitare a chiedere al tuo operatore sanitario una dimostrazione della tecnica, specialmente se il tuo dispositivo viene cambiato.
      I farmacisti e gli infermieri sono ottimi alleati se desideri rivedere la tua tecnica di inalazione.

Come utilizzare l’inalatore in modo sicuro

Sciacqua la bocca dopo l’inalazione di un medicinale contenente corticosteroide inalatorio (ad esempio, a casa al mattino o alla sera). Questo aiuta a prevenire il rischio di infezioni fungine. Tuttavia, se sciacquare la bocca non è possibile o non è conveniente, ad esempio se usi l’inalatore quando sei fuori, non preoccuparti poiché il rischio di infezione è molto basso.

Smaltisci il contenitore

I contenitori scaduti o vuoti non devono essere gettati nel cestino dei rifiuti. Verifica con il tuo farmacista il modo corretto di smaltirli.

Informazioni sul tuo inalatore per l’asma

Inalatore dosato a pressione (pMDI): un contenitore pressurizzato di medicinale in un supporto di plastica con un boccaglio. Quando spruzzato e inalato correttamente con un’inalazione lenta, fornisce una dose affidabile e consistente di medicinale. Il propellente nei pMDI attuali contribuisce in modo significativo al riscaldamento globale rispetto agli inalatori a polvere secca, ma nuovi propellenti sono in fase di sviluppo. Normalmente, i farmaci di controllo somministrati tramite pMDI dovrebbero essere utilizzati con un distanziatore.

Distanziatore (spacer): noto anche come “camera di ritenzione”, è un accessorio utilizzato con un pMDI che tiene il medicinale in posizione in modo che tu possa inspirarlo più facilmente. L’uso di un distanziatore migliora la somministrazione del medicinale e riduce i potenziali effetti collaterali. Per utilizzare un distanziatore, agita l’inalatore, inserisci il suo boccaglio nel foro alla fine del distanziatore, espira completamente nel distanziatore, premi il contenitore per erogare una dose e contemporaneamente inizia a inspirare lentamente fino in cima. Trattieni il respiro e conta fino a 5 prima di espirare. Ripeti se ti è stata prescritta più di una dose. Questo è il miglior metodo per assumere i pMDI di controllo e i pMDI di soccorso con un distanziatore. Tuttavia, le persone che sono molto affannate al momento e i bambini molto piccoli possono respirare dentro e fuori il distanziatore dopo aver erogato la dose.

Inalatore a polvere secca (DPI): molti farmaci per l’asma sono disponibili sotto forma di polvere che viene inalata nei polmoni. Verifica la corretta tecnica per caricare una dose e inalare il medicinale per ciascun tipo di DPI. Per la maggior parte dei DPI, è necessario una forte inalazione.

Inalatore a nebbia: un numero limitato di farmaci è disponibile in un inalatore che dispensa il medicinale sotto forma di nebbia fine.

Nebulizzatore: un apparecchio medico che trasforma il medicinale liquido in una nebbia molto fine da inalare attraverso una maschera facciale o un boccaglio. Questi sono raramente necessari tranne che nel reparto di emergenza per il trattamento dell’asma potenzialmente letale.

I produttori forniscono di solito risorse per i pazienti per mostrare come dovrebbe essere utilizzato l’inalatore, e ci sono siti web con buoni video dimostrativi. Chiedi al tuo medico e al farmacista risorse online nella tua lingua.

Maggiori informazioni su #aboutasthma
Asma, COVID-19 e altre infezioni
Tipi di asma
Crescere con l’asma
Posso prevenire gli attacchi d’asma?
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.